sleeping-dad-with-baby-on-him.jpg

In Italia, fino il 2014 e per un periodo di circa 10 anni,  la fecondazione eterologa è stata vietata e le coppie infertili dovevano rivolgersi nei centri di PMA in diversi altri paesi dove questa procedura era ed è tutt’ora assolutamente legale. Nonostante il fatto che oggi anche da noi e’ ammessa,  sussistono diverse condizioni che la rendono quasi impossibile. Il problema principale del nostro territorio e non solo, e’ la carenza di donatrici degli ovociti. Abbiamo dato origine a Gruppo Biotexcom,  per supportare appunto gli aspiranti genitori e i centri di PMA a trovare le donatrici e rendere quindi fattibile questo procedimento.

Un altro problema è rappresentato dalle liste d’ attesa infinite: solo alcune cliniche si sono attrezzate per poter realizzare l’eterologa ed il flusso dei pazienti che andava all’estero  si e’ ora rivolto proprio in  questi centri, generando  tempi  di attesa  proibitivi.

Gruppo Biotexcom ha compilato una lista completa di domande da sottoporre alle potenziali agenzie o cliniche che forniscono i servizi dell’eterologa.  Alcune di esse non  sono in grado di offrire tutti i servizi di questa lista. I criteri che seguono, sono basati sui principali standard internazionali:

  • Il processo dello screening della donatrice
  • Il database delle donatrici
  • La reputazione della società
  • I manager
  • I servizi di corrispondenza
  • Il feed back
  • Le spese

Ogni clinica si occupa della scelta delle donatrici degli ovociti seguendo un unico  processo di screening , in quanto gli standard sono internazionali. Alcuni programmi  tuttavia si eseguono più approfonditamente  rispetto ad  altri.  Vi consigliamo di chiedere alle potenziali cliniche o società, riguardo ai criteri di selezione delle donatrici e gli standard dello screening medico:

  • Hanno età compresa tra i 21 e i 29 anni?
  • Hanno un peso forma accettabile e uno stile di vita sano?
  • Non sono fumatrici?
  • Viene effettuata un’ anamnesi dettagliata?
  • Viene effettuato L’ esame fisico? Come?
  • Viene effettuata la valutazione della fertilità per verificare la produzione degli ovociti? (gli esami ormonali)
  • Viene effettuata l’ analisi medica per accertare eventuali anomalie o le malattie genetiche?
  • Viene effettuata la verifica di eventuale uso di sostanze stupefacenti?
  • Viene effettuata la verifica di eventuali infezioni sessualmente trasmissibili?
  • Viene identificato il gruppo sanguigno?
  • Viene effettuato lo screening del Partner (per il fidanzato, il marito, il partner, ecc.)?
  • Viene effettuato lo screening psicologico standard?
  • Viene effettuata la valutazione delle motivazioni per l’ovodonazione?
  • Viene effettuata l’identificazione dei problemi emotivi, delle malattie o dei disturbi?
  • Viene effettuata la verifica che i donatori siano consapevoli dei rischi e gli impegni coinvolti?
  • I donatori sono intervistati di persona?
  • Viene effettuata la verifica che il donatore abbia un aspetto gradevole e curato?
  • Viene valutata l’impressione generale?
  • Viene considerato l’Impegno?
  • Viene appurata  la presenza di precedenti di tipo legale?
  • Viene appurata La presenza di problemi legali in corso?
REFERENTE: GRUPPO BIOTEXCOM
 
Ina Zaharco: +390694808622
ovodonazione.it@biotexcom.com